• Vacanze a Torre San Giovanni

Vacanze a Torre San Giovanni

Torre San Giovanni è una fra le marine d’Ugento, dalle quali dista circa 8 chilometri, ed è situata sul tratto di costa che unisce Gallipoli a Santa Maria di Leuca. Il suo nome particolare deriva da un’antichissima torre di difesa e d’avvistamento che si trova nei pressi del porto e che ancora oggi si può ammirare. Grazie alle sue lunghe spiagge dorate, al mare azzurro e alla vegetazione selvaggia, Torre San Giovanni è una fra le più belle e famose località balneari soprattutto in estate.

Questa località offre ai turisti la possibilità di trascorrere una vacanza all’insegna del divertimento e del relax. Si possono infatti fare passeggiate a cavallo lungo la battigia, fare trekking sulla costa rocciosa, fra la macchia mediterranea, oppure praticare sport nautici di qualsiasi tipo. In estate il cuore della città si trova nell’area del porto turistico, perfetto per una passeggiata serale. Nel lungomare infatti si concentrano le principali attrazioni della città, con pizzerie, ristoranti, bar, locali all’aperto e gelaterie in cui si riuniscono giovani e famiglie. Oltre a essere una divertente località di mare, Torre San Giovanni concede una posizione comoda e strategica fra Gallipoli e Santa Maria di Leuca, due fra le località migliori per visitare il Salento.

Le spiagge di Torre San Giovanni

La costa di Torre San Giovanni è bassa e sabbiosa, con lunghe distese di sabbia bianca e fine che rendono questo luogo l’ideale per una vacanza con la famiglia  soprattutto se si hanno dei bambini. L’arenile infatti degrada dolcemente verso il mare, l’acqua è limpida e i fondali bassi, l’ideale per un bel tuffo. Le dune di sabbia, sfiorano il mare, e sono ricoperte dalla macchia mediterranea e dalle fresche pinete d’Aleppo, creando una località di grande bellezza naturalistica. Sul tratto di costa che unisce Torre San Giovanni a Santa Maria di Leuca si trovano spiagge ampie e bellissime, alcune delle quali libere e selvagge, altre attrezzate con stabilimenti e strutture per godersi una vacanza in completo relax. Le spiagge della costa sud si raggiungono in pochi minuti dal centro di Torre San Giovanni, a piedi o in bicicletta. Il litorale a nord, verso Gallipoli, è formato da una scogliera bassa, piccole calette e baie incantevoli.

 Una vacanza a Torre San Giovanni: cosa fare e cosa vedere

Gustare i piatti tipici

Torre San Giovanni è il luogo ideale nel quale scoprire le bontà della cucina salentina, prima fra tutti una bella frisella, il pane del Salento tostato e biscottato, da condire con tanto pomodoro fresco, basilico e olio extravergine d’oliva. Non perdetevi nemmeno una pitta di patate, morbida e succulenta, da mangiare in un sol boccone dopo un tuffo nel mare blu. Da non perdere anche il classico street food salentino, ossia il rustico, che deve essere assaporato bollente, appena fatto, quando il ripieno di pomodoro, mozzarella e besciamella, fila meglio ed è davvero succulento. Ottima pure la puccia, il pane preparato con farina di grano e condite con cipolla e pomodoro oppure con olive nere. Il modo migliore per mangiarla è con un bel bicchiere di vino rosato del Salento.

Il modo migliore per assaporare questi e tanti altri piatti del Salento è quello di mangiare i piatti tipici passeggiando per le vie del centro, con giostre, negozi, bancarelle e localini caratteristici, soprattutto la sera, quando la brezza marina rinfresca le serate e la musica della pizzica invade le viuzze del borgo storico.

Soprattutto d’estate si organizzano feste di paese e sagre enogastronomiche con tante bancarelle colorate e carretti sui quali mangiare qualcosa di buono. Ad esempio le fave nette, una purea di fave, preparata con cicorie selvatiche e fave, lessate e cotte insieme con olio extravergine d’oliva, aglio, acqua e cipolla. Gustatela con pane caldo ed un bicchiere di vino rosso. Da non perdere nemmeno i ciciri e tria, un piatto realizzato con pasta fatta in casa e ceci cotti con sedano, cipolla e carote. Ciò che rende speciale questa pasta è il fatto che i rimasugli di tria vengono spezzettati e fritti nell’olio per creare i frizzuli, che danno alla ricetta un gusto inconfondibile.

Passeggiare per il centro storico

Anche se il mare azzurro e le spiagge bianchissime sono la maggiore attrazione di Torre San Giovanni, vi consigliamo di visitare anche il borgo storico e la zona circostante. Il percorso storico si snoda fra il centro del luogo e le bellissime campagne limitrofe, alla scoperta delle tradizioni e del passato di questa terra. Qui infatti, fra ulivi secolari e piante d’arancio, si possono ammirare, dolmen, mura antiche e resti della civiltà dei messapici, ma anche necropoli, chiese rupestri e cripte.  Sulla costa invece, fra la macchia mediterranea, non perdetevi un tour fra le  torri costiere del cinquecento, costruite per difendere la zona dalle incursioni dei pirati turchi.

Le Marine di Ugento

Dopo aver fatto un tuffo nelle acque blu di Torre San Giovanni, non potete perdervi nemmeno una gita nel territorio delle sue “sorelle minori”, ossia Torre Mozza e Lido Marini. Torre Mozza è un minuscolo centro abitato, che viene abitato solo nella stagione estiva e il suo nome deriva dalla torre di avvistamento, lesionata da crolli e distruzioni. Qui si trova un mare limpido, spiagge bianche e scogliera bassa. Un’altra frazione di Ugento è Lido Marini con sabbia dorata e acque blu.

Da Vedere
Torre Mozza

In località Pazze, a pochissima distanza dal bagnasciuga, si trovano due minuscoli isolotti  che si possono raggiungere a nuoto, oppure a piedi quando la marea è particolarmente bassa. Si tratta di due piccoli paradisi in terra, con dune bianche, macchia mediterranea e mare turchese. In questa zona l’estate si svolgono delle sagre molto interessanti, con spettacoli teatrali, musica leggera e manifestazioni culturali. In più non perdetevi la seconda domenica del mese di Agosto la festa della Madonna dell’Aiuto, con una Processione sul mare ed un meraviglioso spettacolo di fuochi d’artificio.

Da Vedere
Felline

A 5 chilometri da Torre San Giovanni, si trova invece Felline,  un piccolo borgo antico, famoso per la sua storia, ma anche e soprattutto, per la sua cucina. Qui d’estate si svolgono tantissime sagre di prodotti tipici fra Piazza Castello e Piazza Caduti, dove si balla la pizzica e si organizza la sagra della patata, quella della polpetta e infine la sagra della pasta fresca.